Travolta ed uccisa dalla sua auto guidata dal bandito

Si ferma davanti alle poste di Noventa Vicentina e la nipote scende per fare delle operazioni nell’ufficio postale. Un malvivente, sale in auto e la butta fuori dalla stessa.  Lei reagisce tenendo di aggrapparsi all’auto ma il malvivente alla guida la travolge e la uccide. Quindi si mette in fuga con la Mercedes rubata alla donna ma, circa 200 m dopo sbatte contro un paletto davanti al supermercato TTB. L’uomo  però esce incolume e riesce a fuggire salendo su un’altra auto guidata da un complice. Da alcune testimonianze si tratta di una panda Grigia.

Questa, una piccola cronologia di quanto è avvenuto oggi verso le 13.00 a Noventa Vicentina. Si tratta di un grave fatto di cronaca. Oltre alla Mercedes i banditi avevano come obiettivo il denaro che la donna, una veronese di 50 anni, aveva  con sè mentre stava facendo, con la nipote, alcune operazioni in vari uffici postali della zona. L’ultima tappa era stata quella di Lonigo.

Secondo quanto si è appreso, la vittima si era poi fermata nei pressi dell’ufficio postale di Noventa Vicentina e, fatto scendere la nipote la attendeva in auto. Si è trattato di pochi istanti quando la stessa e stata scaraventata a forza fuori dall’auto.

La donna è stata quindi travolta riportando gravi lesioni, tali da provocarne il decesso avvenuto dopo essere stata ricoverata in rianimazione all’ospedale San Bortolo di Vicenza.

I banditi sono attualmente ricercati dalle forze dell’ordine e sulla loro testa ora grava anche l’accusa di omicidio.

Secondo la ricostruzione e le dichiarazioni rese in serata dal Colonnello Alberto Santini,  Comandante Provinciale dei Carabinieri di Vicenza, le due donne, di nazionalità rumena e residenti nel veronese di Minerbe, avevano effettuato vari prelievi in diversi sportelli bancomat della zona. La dinamica è ancora al vaglio degli inquirenti, ma pare che uno o due individui abbiano inizialmente raggiunto la signora che era ferma all’interno dell’auto, nel sedile passeggero – la signora poi vittima del terribile incidente, Mihaela Stoicescu, 50 anni – mentre la nipote 32enne stava prelevando allo sportello dell’ufficio postale noventano. A quel punto i banditi hanno tentato di prendere la Mercedes delle due donne e spingere fuori la signora, che è rimasta aggrappata al veicolo e nelle manovre di fuga è stata investita, senza aver scampo. La macchina, incidentata, è stata poi abbandonata davanti ad un supermercato: all’interno erano ancora presenti i soldi che la coppia di donne aveva prelevato nei vari sportelli. Secondo le testimonianze dei testimoni oculari i due banditi sono fuggiti su una Panda di colore grigio. Le ricerche sono tuttora in corso in tutta Italia.